episodio1-100

Superbonus 110 % come funziona?

In seguito alle ultime vicende legate al Covid-19 il Governo ha emanato dei provvedimenti, contenuti nel Decreto Rilancio 19 Maggio 2020, mirate a sostenere il lavoro e l’economia del Paese: con i nostri articoli proveremo a dare delle linee guida per muoverci meglio all’interno di questa nuova manovra Superbonus 110%.

In merito a tale argomento l’azienda alla quale noi abbiamo fatto riferimento è Acca Software che chiarisce ed esemplifica le modalità di richiesta e di utilizzo degli incentivi, meglio conosciuto come Superbonus 110%.

In particolare cliccando sui link del blog bim.acca.it e BibLus.net  potete approfondire ulteriormente l’argomento, tramite dei Podcast periodici che spiegano nel dettaglio come funziona il Superbonus 110%.

Cose da sapere

Prima di proporvi un riassunto del Podcast proposto dagli operatori di Acca, vorremmo presentarvi qualche concetto fondamentale presente all’interno del Decreto rilancio.

L’agevolazione fiscale conosciuta come Superbonus 110%, è concessa per i lavori sostenuti dal 1° Luglio 2020 al 31 Dicembre 2021 con interventi cosiddetti “trainanti”, come:

° isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l’involucro degli edifici, compresi quelli unifamiliari, con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo o dell’unità immobiliare sita all’interno di edifici plurifamiliari che sia funzionalmente indipendente e disponga di uno o più ingressi autonomi;

°sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, raffrescamento e fornitura di acqua calda sulle parti comuni degli edifici, e/o su edifici unifamiliari o unità immobiliari site all’interno di unità plurifamiliari funzionalmente indipendenti e che dispongano di uno o più accessi autonomi;

°interventi antisismici

Il Superbonus può essere applicato anche ad interventi, cosiddetti “trainati”, solo se eseguiti congiuntamente con almeno uno degli interventi trainanti riportati:

°efficientamento energetico

°installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

°installazione di impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica

Installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati.

In questo articolo ci siamo impegnati a sintetizzare il Podcast pubblicato e fruibile sul sito di Acca Software per renderlo disponibile anche ai nostri clienti.

 

L’episodio 1 dei Podcast: immobili e beneficiari

Il primo episodio dei Podcast dedicati a questo argomento, affronta 2 temi principali del Decreto

° i beneficiari

° gli immobili

 

I beneficiari

I beneficiari del Superbonus 110% hanno la possibilità di usufruire di una detrazione pari al 110% della spesa per la riqualificazione energetica e sismica.

Vi sono 3 possibilità per fruire di tale bonus:

-usufruire direttamente del beneficio in 5 anni

-cedere il beneficio all’impresa che esegue i lavori sotto forma di sconto in fattura

-Cedere il credito a banche o altri istituti

Chi sono i beneficiari

I beneficiari, riportati nell’art. 119 del D.L 34 sono

-il condominio (può eseguire i lavori sulle parti comuni)

-persone fisiche (al di fuori dell’esercizio dell’attività di impresa, arti e professioni)

-gli Istituti Autonomi Case Popolari (per cui l’agevolazione è estesa fino al 2022)

-le Cooperative di abitazione a proprietà indivisa

-le Organizzazioni non lucrative

-le associazioni e società sportive dilettantistiche per lavori su immobili adibiti a spogliatoi

Gli immobili agevolati

1-i condomini (sono agevolati i lavori sulle parti comuni): edificio composto da più unità immobiliari e posseduto da almeno 2 soggetti

2-gli appartamenti all’interno di condomini

3-l’edificio unifamiliare di proprietà esclusiva, funzionalmente indipendente

4-condominio in cui vi siano più unità immobiliari funzionalmente indipendenti con accesso autonomo (es. villette a schiera)

5-unità immobiliari in condominio non abitative (ufficio, negozio, ecc) anche se NON DIRETTAMENTE agevolate

Decreto Requisiti Ecobonus

Impianto termico

I lavori di efficientamento energetico sono possibili se è accertata l’esistenza di un impianto termico inteso come “impianto tecnologico FISSO destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda sanitaria o destinato alla sola produzione di acqua calda sanitaria non sono considerati impianti termici i servizi destinati alla sola produzione di acqua calda sanitaria al servizio di singole unità immobiliari ad uso residenziale ed assimilate”

Edificio unifamiliare

Immobile di proprietà esclusiva funzionalmente indipendente che disponga di uno o più accessi autonomi dall’esterno e destinato all’abitazione di un singolo nucleo familiare.

Parti comuni di edificio

I condomini sono agevolati in merito ai lavori realizzati sulle parti comuni degli edifici.

Unità immobiliare (es. all’interno di un condominio)

“Un’unità che abbia capacità di produrre reddito autonomamente”, quindi singolarmente accatastata.

Condominio

Affinché si configuri un condominio sono necessari almeno 2 unità immobiliare ed almeno 2 proprietari.

Il condominio può svilupparsi sia orizzontalmente che verticalmente.

Persone fisiche

“Il Superbonus 110% è destinato alla persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa”, quindi l’edificio non deve essere riconducibile ad un bene strumentale per il professionista o per l’impresa.

 

Vi invitiamo a continuare a seguire i nostri articoli, che seguiranno periodicamente le pubblicazioni di Acca Software e a visitare il loro blog per non perdervi le novità riguardanti il Superbonus 110%, in questo modo potremo esservi di aiuto e supporto in ogni vostra scelta a riguardo.

Vi ricordiamo inoltre che sulla nostra pagina Facebook potete trovare ulteriori esempi che serviranno a spiegare e chiarire ulteriormente i casi di pertinenza del Superbonus 110%.