efficientamento energetico edifici

ESEMPIO PRATICO DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

Per la realizzazione di questo podcast troviamo la collaborazione del dott. Antonio Caldarone, che insieme a Nicola Furcolo e Chiara Roberto ci mostrano un esempio pratico per la riqualificazione energetica edifici esistenti sul sito bim.acca.it.

Il Superbonus 110% prevede una agevolazione per interventi cosiddetti “trainanti” e “trainati”; per accedere alla detrazione occorre che gli interventi “trainanti” siano associati ad almeno uno dei “trainati”.

Innanzitutto facciamo un breve riepilogo di quella che è la gerarchia degli interventi agevolati

INTERVENTI TRAINANTI

1 interventi di isolamento termico delle superfici opache orizzontali, verticali e inclinate che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente

2 interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati […]

3 interventi sugli edifici unifamiliari o assimilabili di la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti vari

INTERVENTI TRAINATI

° coibentazione pareti, pavimenti, coperture finestre comprensive di infissi

° schermature solari e chiusure oscuranti

° collettori solari

° caldaia a condensazione e termoregolazione

° sostituzione impianti

° microgeneratori

° sostituzione scaldacqua

° impianti alimentati da biomasse

° dispositivi multimediali per controllo da remoto

L’esempio pratico per l’intervento di riqualificazione energetica è applicato ad una UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ ESCLUSIVA, FUNZIONALMENTE INDIPENDENTE, CHE DISPONGA DI UNO O PIÙ ACCESSI AUTONOMI DALL’ESTERNO E DESTINATO ALL’ABITAZIONE DI UN SINGOLO NUCLEO FAMILIARE.

In questo esempio si andranno ad effettuare interventi di isolamento termico degli involucri verticali e orizzontali disperdenti, e sostituzione della caldaia esistente con pompa di calore (interventi trainanti) e sostituzione degli infissi ed installazione di impianto fotovoltaico (interventi trainati).

Collegandovi alla pagina bim.acca.it, e seguendo il podcast relativo a questo articolo potete consultare le slide dell’esempio, e attingere alla tavola sinottica relativa all’argomento, per maggiori dettagli.

  1. ISOLAMENTO TERMICO DELL’INVOLUCRO

Per ottenere la detrazione occorre accertare e asseverare la rispondenza ai seguenti requisiti (DECRETO REQUISITI ECOBONUS)

 • i valori delle trasmittanze delle strutture su cui si interviene nella situazione ante (valore medio anche stimato) e post intervento (valori certificati o calcolati) devono essere rispettivamente maggiori e minori o uguali ai valori riportati nella tabella l dell’allegato E 

• l’intervento ha incidenza superiore al 25% della superficie disperdente dell’edificio verso l’esterno e/o vani non riscaldati e/o il terreno 

• l’intervento, unitamente agli altri interventi trainati e trainanti congiuntamente eseguiti, determina l’incremento di due classi energetiche 

• i materiali isolanti utilizzati devono rispettare i criteri ambientali minimi (CAM) di cui al decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare 11 ottobre 2017

° ASSEVERAZIONE CONGRUITÀ DEI COSTI

Secondo l’art 5 anche tutte le lavorazioni che concorrono alla realizzazione degli interventi di riqualificazione energetica, e tutte le opere provvisionali e accessorie rientrano nei requisiti per le detrazioni, insieme alle spese sostenute per visto conformità, asseverazioni, progettazione e spese professionali, ed altre spese aggiuntive.

  1. SOSTITUZIONE DELLA CALDAIA CON POMPA DI CALORE

I REQUISITI SONO

° asseverazione redatta da un tecnico abilitato o idonea documentazione prodotta dal fornitore (D.M. 37/08) che attesti: 

• sono installate pompe di calore che hanno un coefficiente di prestazione (COP/GUEh- e se del caso, per le pompe di calore reversibili, EER/GUEc) almeno pari ai pertinenti valori minimi, fissati nella tabella 3 e 4 dell’allegato F. Qualora siano installate pompe di calore elettriche dotate di variatore di velocità (inverter), i pertinenti valori di cui all’allegato F sono ridotti del 5%; 

• per impianti di potenza termica utile complessiva superiore a 100 kW dichiarata dal fornitore nelle condizioni di temperatura cui all’allegato F, che il sistema di distribuzione è messo a punto ed equilibrato in relazione alle portate. 

° passaggio di 2 classi energetiche, anche congiuntamente agli altri interventi di riqualificazione energetica degli edifici e all’installazione di impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo.

Secondo l’art 5 sono previste nelle spese agevolate tutte le lavorazioni che concorrono alla realizzazione dell’intervento stesso, e tutte le opere provvisionali e accessorie, quali la fornitura e posa in opera di apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, nonché opere idrauliche e murarie; smontaggio e dismissione dell’impianto di climatizzazione; fornitura e posa di tutte le apparecchiature, opere elettriche e murarie per installazione e messa in funzione di sistemi di building automation.

  1. SOSTITUZIONE INFISSI DETRAZIONE

I REQUISITI SONO

° che sia associato ad almeno uno degli interventi trainanti 

° rispetto dei requisiti previsti dal paragrafo 3.3, dell’Allegato 1 del Decreto Requisiti Minimi 

° passaggio di 2 classi energetiche, anche congiuntamente agli altri interventi di efficientamento energetico e all’installazione di impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo 

° che i valori delle trasmittanze delle strutture (ante e post operam) risultano rispettivamente maggiori e minori o uguali ai valori riportati nella tabella 1 dell’allegato E, del decreto Requisiti Ecobonus del MiSE

Sono previste nelle spese agevolate al 110% tutte le lavorazioni che concorrono alla realizzazione dell’intervento stesso con interventi che comportano una riduzione della trasmittanza termica e un risparmio energetico, fornitura e posa in opera di un nuovo infisso per il miglioramento delle caratteristiche termiche delle strutture esistenti, integrazioni e sostituzioni per il miglioramento delle caratteristiche termiche dei componenti vetrati, e coibentazione o sostituzione dei cassonetti nel rispetto dei valori limite delle trasmittanze.

Vi invitiamo come sempre a consultare la pagina di Acca Software, bim.acca.it, per approfondire il tema: potrete trovare le tabelle tecniche di riferimento per ogni argomento trattato.

Inoltre vi ricordiamo che su questo sito sono pubblicati ulteriori articoli che affrontano i diversi temi del Superbonus 110% e che potete visionare qui.